Swap-o-matic La macchina che fa gli scambi a New York

Swap-o-matic La macchina che fa gli scambi a New York

A New York nasce la Swap-o-matic, un distributore automatico che permette lo scambio degli oggetti usati.

In un primo momento era stata collocata in una libreria e in un club, fino a essere posizionata definitivamente  alla Ample Hills Creamery, a Brooklin.
Il suo funzionamento è decisamente semplice ed interessante: proprio sul sito www.swap-o-matic.com è possibile visionare quali sono gli oggetti attualmente disponibili nei vari scompartimenti.
Successivamente si raggiunge il distributore e attraverso il display touch si inserisce la propria email e si procede al prelevamento.
L’iscrizione abilita tre crediti. Per ottenerne di più, però, bisogna inserire in uno scompartimento il proprio oggetto da barattare: un credito aggiunto per ogni oggetto dato e uno sottratto per ogni oggetto prelevato.

L’idea è nata da Lina Fenequito, designer, Rick Cassidy, ingegnere e Ray Mancini, visual designer. 

Il sito www.swap-o-matic.com recita così: ” The Swap-o-Matic is a fun and exciting vending machine that addresses the problems our disposable economy” ovvero “la macchina è un modo per promuovere la pratica del riciclo, del riuso e del comsumo consapevole”.

Anche se la prima diffusione delle “macchinette” non ha avuto gli esiti sperati, dalla pagina Facebook Ufficiale si evince che presto verrà costruito un modello più avanzato.

Non ci resta che attendere. E se venisse anche in Italia? Sarebbe un successo? Staremo a vedere

Eccovi un video che vi illustra la funzione di “Swap-o-matic”

[iframe id=”https://www.youtube.com/embed/qwC2mJ1fnK4″ align=”center” mode=”lazyload”]

Articoli correlati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×