Anche in Italia spopola su Facebbok lo Spotted, ma attenzione siate rispettosi!

FACEBOOK AVVISA I SUOI UTENTI CON UNO SPOTTED, MA ATTENZIONE ALL’ABUSO

Spotted, dall’inglese avvisato, è la nuova moda che sta spopolando in rete. Nata due anni fa in europa nelle università, per poi diffondersi negli altri paesi, è arrivata anche in Italia riscuotendo uno “straordinario” successo.

Ma cos’è più precisamente “Spotted“? Si tratta di gruppi dove gli studenti di una stessa università, scuola, luogo famoso, possono inviare messaggi e commenti sugli altri studenti presenti in aula, mantenendo l’anonimato. Si parla di prime cotte, curiosità, pettegolezzi.
La particolarità sta nel fatto che l’autore rimane del tutto anonimo. L’admin della pagina, infatti, si occupa di visionare ad uno ad uno ogni singolo post, ed eventualmente “bannarlo” se non rispetta le regole dello Spotted. Ma la privacy?

Insomma prima ci si incontrava durante la pausa caffè, o tra una lezione e l’altra oggi c’è lo Spotted ?!?!

Le pagine si possono trovare facilmente su Facebook digitando “spotted” e di seguito il nome dell’università in questione. Provate a digitare, nel campo di ricerca del vostro profilo facebook, spotted più il nome della vostra scuola, chissà si aprirà un nuovo mondo.

Una cosa però devo dirla: ma con tutta la miriade di Social che impazzano sulla rete, ce n’era veramente bisogno? In ogni modo ragazzi se siete degli appassionati, fatene un buon uso, siate soprattutto rispettosi e… cercate di preferire ogni tanto, una sana passeggiata alla tecnologia!

Come ogni cosa però anche lo Spotted crea, giustamente, polemica a causa di coloro i quali usano lo strumento per offendere e creare così un “cyber bullismo“. Come riporta il portale studenti.it presidi e rettori sono contro i gruppi di annunci: “Sono pieni di insulti e violano la privacy” 

Personalmente non credo all’utilità di questa nuova forma di “social”, anzi. Quindi cerchiamo che queste “fantasiose” idee restino nel luogo dove sono nate. Non importiamo tutto.
Non ce n’è bisogno!
Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×