Pendolibro, primo open ebook con i racconti dei pendolari

Pendolibro, anche i pendolari hanno un ebook

Si chiama Pendolibro ed è il primo open ebook della storia italiana caratterizzato dai racconti dei pendolari.

Sono più di 10 milioni i pendolari che ogni giorni affollano autobus, treni, aerei per lavoro, studio o quant’altro. L’iniziativa promossa da Liberiamo  ha come obiettivo di far raccontare le tante esperienze fatte durante i tragitti, viaggi in cui riportare emozioni, rabbia, incontri, conoscenze, il tutte raccolte e racchiuse in questo nuovo libro digitale.

[quote align=”center” color=”#999999″]La nostra è un’iniziativa sperimentale – Afferma Saro Trovato, mood maker e fondatore di Libreriamo – che tende a promuovere la lettura e i libri in un’Italia dove si legge poco, utilizzando le nuove tendenze che si stanno affermando grazie al web 2.0, dando spazio e rendendo protagonista la fantasia e la voglia di raccontare di migliaia di italiani che nutrono il sogno di scrivere un libro. Abbiamo scelto i pendolari e il pendolarismo come oggetto del nostro e-book, per il duplice scopo di mettere in evidenza le problematiche che incontrano tutti i giorni gli Italiani per poter arrivare al lavoro o a Scuola/Università, ma allo stesso tempo per poter raccontare anche la parte più intima e relazionale dell’esperienza del viaggio giornaliero. Non solo, il libro stesso è uno dei compagni di viaggio dei pendolari.[/quote]

Recità così l’idea proposta da Liberiamo “Ti muovi per lavoro o per studio sui mezzi pubblici? Vuoi raccontare la tua avventura giornaliera? Vuoi diventare protagonista del primo open e-book?”

Bene! A questo punto non basta altro che cliccare sul banner che trovare sempre sul sito www.libreriamo.it, compilare il form e scrivere il testo da raccontare, per poi inviarlo.
I migliori saranno successivamente pubblicati sul Pendolibro.

Un’originale ed accattivante notizia, con la speranza però che questo non vada ad influire sull’essenziale “faccia a faccia” che ha sempre caratterizzato i tragitti.
Scriviamo, commentiamo, ma non dimentichiamoci anche dell’importanza di una semplice chiacchierata con il collega di viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×