Ken il guerriero‏ – Amarcord

Con questo articolo prende il via una nuova rubrica “Amarcord”. Cartoni animati, programmi televisivi, serie tv, film che hanno segnato un periodo particolare in ognuno di noi. Come primo “post” ho pensato di parlarvi di un cartoon o meglio Manga che ha segnato l’adolescenza di molti, soprattutto per coloro che, come me, sono nati negli anni ’80: Ken il guerriero.

La saga, meglio conosciuta come Ken Shiro, è ambientata in un futuro post-atomico in un modo alla fine del XX secondo che a seguito di un conflitto mondiale ha comportato il collasso della società, portandola così ad una totale devastazione ambientale.  In uno scenario fatto di deserti scarni e malsani, Ken Shiro è il protagonista assoluto; 64° successore della divina scuola di Hokuto ha una tecnica di combattimento che si basa sulla pressione di particolare punti sull’avversario, in cui fa’ coinvolgere un’energia tale da provocare una distruzione totale. Il suo segno particolare, infatti, è dettato proprio dalla figurazione delle sette stelle di Hokuto raffigurate sul suo corpo. Ken il guerriero, composto da diverse serie, vede nella prima la ricerca del protagonista di Shin, l’uomo che ha rapito Giulia, la sua donna, sfociando così in una lotta fratricida per il dominio del mondo; qui Raoul, fratello di Ken, morirà. Nella seconda, invece, Ken con l’aiuto dei suoi amici Burt e Lynn, divenuti ormai grandi, faranno di tutto per ristabilire la pace nell’impero divino e la sopravvivenza nella scuola di Hokuto. Una lotta senza esclusione di colpi che attraverso scenari aridi la continua battaglia tra il bene ed il male la fa’ da padrone.
Il manga nato in Giappone nel 1983 sotto forma di fumetti, prende vita qualche anno dopo in un cartoon che molto presto diventerà un vero e proprio Cult per grandi e piccini. Un cartoon quello di Ken Shiro che ha fatto sognare intere generazioni, facendo restare incollati alla tv milioni di telespettatori. Seppur la sua tematica era molto forte e spesso sancita da immagini splatter e quindi inevitabilmente colpita da continui bollettini censori, Ken resta un capolavoro della produzione Giapponese, non per questo è ancora tutt’ora un programma di successo visto la continua produzione di Film che fungono da spin-off della serie originale.
Un capolavoro d’animazione come pochi che, seppur crudo, donava (e dona) a differenza degli attuali, un netto significato della potenza che ha il bene sul male.

Video della Sigla Inziale completa

[youtube height=”HEIGHT” width=”WIDTH”]http://www.youtube.com/watch?v=4QsILRojkks[/youtube]

Video della Sigla Finale

[youtube height=”HEIGHT” width=”WIDTH”]http://www.youtube.com/watch?v=6tmdNGtHku4[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×